Le due Firenze s’in(s)contrano

In una cornice desolante senza il pubblico, i tifosi assenti fuori, presente un numero importante di uomini delle Forze dell’Ordine… nell’interno dello stadio s’avvertono  sensazioni spettrali, inquietanti nonostante la musica pre partita ad alto volume  atta a caricare i gladiatori – calciatori. Clima surreale. Arbitra il sig. Guida Marco della sezione di Torre Annunziata, assistito dai signori Longo sez. di Paola e Colarossi sez. Roma 2, IV ufficiale Di Martino sez. Teramo, Var La Penna sez. di Roma AvarDel Giovane sez. Albano Laziale.

Il piglio arcignoso degli ospiti è manifesto sin dalle primissime battute. Subito in vantaggio hanno anche avuto la possibilità di raddoppiare con un calcio di rigore parato da Gabriel. Partita da dimenticare per la Firenze del Sud. Si avvertono nitidamente le urla satanasse di Mister Liverani per nulla o poco soddisfatto. Risultato finale: Fiorentina 3 Lecce 1. Così come la direzione di gara del sig. Guida, condita da alcuni errori grossolani non degni della serie A, come certificano i commenti in tribuna stampa di alcuni colleghi: ” direzione di gara non all’altezza, inadeguata, insufficiente per usare un eufemismo politicamente corretto” per non riferire quanto è stato reiteratamente proferito ovvero: “ scandalosa”! Ciò non fa bene all’AIA, non fa bene al calcio, non fa bene a… nessuno. A questi livelli e categoria si pretendono prestazioni dei direttori di gara adeguate, altrimenti è legittimo richiedere, esattamente come le urla satanasse di Mister Liverani ( nel primo tempo)  le dimissioni in via d’urgenza della presidenza ed organi tecnici dell’AIA senza se e senza mah…

Il calcio senza i tifosi, la coreografia, il baccano organizzato, la passione viscerale sembra il calcio praticato all’oratorio fra scapoli e ammogliati…( con il massimo del rispetto per le categorie..una delle quali la mia ) oltre al danno inestimabile per gli introiti mancanti nelle casse soprattutto delle piccole società, si volatizza l’essenza del calcio che non è e non può essere solo diritti pay tv…quattrini, stipendi lauti ed altri affari e dinamiche. ( Seppur importanti) Facciamo sforzi titanici a capire scelte non solo opinabili, quasi inverosimili. Altri settori con spazi ridotti hanno l’accesso al pubblico consentito, paradossalmente vietato negli stadi. Sic!

Si pretenderebbe la stessa audacia dal ministro Spadafora palesata per la delibera del CONI sonoramente bocciata, del 2 luglio us, la quale prevedeva una finestra da settembre 2020 a fine 2021 per l’elezioni federali, compresa quella del CONI… affinchè si possano rivedere i tifosi allo stadio contingentati…con tutti gli strumenti compensativi e dispensativi atti a garantire la salute di tutti nel pieno rispetto della normativa vigente…Il voto all’arbitro Guida?…stendiamo un velo di Pietas come quello nel vedere stadio ed area perimetrale esterna ante e post partita deserta. Mala tempora currunt!

Il Direttore
Fabio Bray

10310cookie-checkLe due Firenze s’in(s)contrano
 

Direttore Kintsugi

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *