Fortuna e coraggio

Un biologo mi ricordava spesso….”Il caso sceglie i migliori!. Questa frase  stava ad indicare come il concetto di caso o coincidenza, fato o destino non esiste: c’è sempre una sostanza razionale, ragionata e concreta nei fenomeni. In tutti.

Guardiamo l’elezione di Alfredo Trentalange di ieri. C’è voluto tanto coraggio per avere l’ardire di candidarsi quale Presidente dell’AIA. E se si avessero dubbi in tal senso basta analizzare il tono e le espressioni del presidente uscente…ha parlato di libro dei sogni(le proposte altrui)  di cose concrete (Le sue) di percentuali necessarie  , rendendo ancora più triste l’eventuale uscita dello stesso oratore, che infatti puntualmente ed in misura altissima ha subito una cocente sconfitta.

Ma dietro a qualcuno che decide di iniziare una rivoluzione non si deve pensare che ci sia un semplice moto d’animo ma vi sono ragionamenti, senso altruistico della giustizia, metodo , studio. E questo paga. Da ogni punto di vista. La percentuale altissima ha parlato per Trentalange, poiché , per chi non aveva prima avuto coraggio, lo ha votato senza se e senza ma, con convinta passione.

Avevamo perorato la causa del cambiamento più volte, avevamo salutato Trentalange in un articolo con ogni onore poiché aveva sentito in sé la necessità di riallacciare un dialogo, di mostrare che non ci sono solo le frasi che fanno colpo ed intimoriscono ma anche quelle che, seppur solide, importanti sono quelle che possono anche essere dette a bassa voce, poiché hanno una autonomia, un carburante vitale che le renderà libere di farsi strada nei cuori e nelle teste dei ragazzi e di tutti.

Grazie Trentalange o Alfredo per questo bel discorso. Perché hai reso possibile ciò che sembrava Iperuranio per ri citarti.

Un abbraccio e un “avanti “ da tutta la nostra compagine.

Il Presidente

Cristina Parnetti 

11432cookie-checkFortuna e coraggio
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *